Another Earth (2011)

Che emozione provereste alla sola idea di osservare ad occhio nudo la presenza nell’universo di un’altra Terra, soprattutto se questa fosse uguale alla nostra?

E’ questa la riflessione sulla quale lo sceneggiatore e regista Mike Cahill insieme a Brit Marling – che veste il ruolo di protagonista principale di questa pellicola – ha basato Another Earth, film indipendente americano del 2011, vincitore del Premio Alfred P. Sloan al Sundance Film Festival, che in Italia è stato distribuito nelle sale cinematografiche a partire dal 18 maggio.

Continua a leggere

Dark Shadows

Tim Burton ci aveva lasciato con l’amaro in bocca con il suo ultimo lavoro Alice in Wonderland, film poco apprezzato dai suoi fans.
Fuori da ogni logica di mercato, il regista statunitense viene ispirato da una famosa serie made in Usa degli anni 70, ed il succo che ne esce fuori è Dark Shadows. Continua a leggere

Norah Jones’ Little Broken Hearts (2012)

Ricorderete tutti Norah Jones, quella di Come away with me (2002), Feels like home (2004), Not Too Late (2007)…ecco, adesso che l’avete ricordata, dimenticatela. Dopo il leggero cambiamento di rotta introdotto da The Fall (2009), la Norah Jones che ci propone Little Broken Hearts, il quinto album uscito il 2 maggio 2012 in Italia, è nuova di zecca.  Infatti non si può considerare nemmeno lontanamente come elemento appartenente alla categoria Jazz, tantomeno al Folk o al Blues al quale eravamo abituati. No, questo la vede protagonista della scena indie-pop del momento, soprattutto con un produttore come Brian “Danger Mouse” Burton (Gnarls Barkley, Black Keys).

Norah Jones’ Little Broken Hearts poster

Continua a leggere

Cannes 2012: gli americani hanno la meglio, a partire da Moonrise Kingdom di Wes Anderson

Attenzione signore e signori, ecco a voi la più prestigiosa e affascinante vetrina cinematografica internazionale!

Gli USA si stanno impadronendo della sessantacinquesima edizione del Festival di Cannes, tirando fuori le armi preziose e il grande talento. Film disposti ben in vista, quelli che più stanno creando fermento durante il concorso, quelli che tutti sono contenti di vedere perché potrebbero essere dei bei film, protendendo verso sfacciati, forzuti e/o sexy talenti americani.

Il regista brasiliano Walter Salles, ad esempio, è a Cannes con On the road, il lungo riadattamento dell’odissea di Jack Kerouac, a cui partecipano Kristen StewartGarrett HedlundViggo Mortensen ed Amy Adams. Il regista canadese David Cronenberg è al festival con Cosmopolis, che vede come protagonista il britannico idolo della ragazzine Robert Pattinson nei panni di – udite, udite – un corrotto milionario statunitense che si ritrova in una serie di guai mentre attraversa New York in limousine. Poi vi sono Killing Them Softly, che riunisce il regista Andrew Dominik (L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford) con Brad Pitt, ed altri nuovi film diretti da Lee Daniels (Precious), Jeff Nichols (Take Shelter) e Wes Anderson (che lascia il segno, durante la sua prima apparizione all’apertura notturna del festival, con Moonrise Kingdom).

Continua a leggere

Jon Favreau ci parla di “Iron Man 3,” elogia Joss Whedon per gli Avengers e guida “Revolution.” – Un’intervista da The Hollywood Reporter.

Il produttore-regista ci dà qualche anticipazione sulle scommesse sci-fi sia sul grande che sul piccolo schermo.


In mezzo al trambusto scatenato dall’incasso di The Avengers, che ha raggiunto il miliardo di dollari al box-office, è facile dimenticarsi del fatto che, se non fosse stato per un uomo, il sonoro boom dei supereroi non sarebbe mai accaduto in primo luogo. Ed è ancora più facile farlo, se consideriamo che Jon Favreau, i cui film di Iron Man di mega successo hanno dato l’inizio all’alleanza degli eroi della Marvel del calibro di Hulk, non ha partecipato a molta auto-promozione, nemmeno quando gli è stata data la possibilità.

Tuttavia, ci parlerà in dettaglio dei suoi progetti all’orizzonte.

Continua a leggere

ABC: News dai network americani per il palinsesto 2012-13

La ABC, per il palinsesto 2012-2013, ha deciso di fare una pazzia proponendo ben dieci nuove serie televisive al proprio pubblico.

666 Park Avenue parla di un’innocente coppia del Midwest (Dave Annable e Rachel Taylor) che viene assunta come direttrice di un palazzo di appartamenti nell’Upper East Side a New York il quale appartiene ad un terzo protagonista che viene interpretato da Terry O’Quinn (Lost). A loro insaputa, gli inquilini hanno stretto patti con il Diavolo per far sì che tutti i loro desideri vengano avverati. David Wilcox ha adattato la serie di libri di Gabrielle Pierce e fa da produttore esecutivo insieme a Leslie Morgenstein e Gina Girolamo. Invece una delle guest-star è Erik Palladino.

Continua a leggere

CW e CBS: News dai network americani per il palinsesto 2012-13

La CW ha ordinato cinque nuove serie, tra le quali spiccano il prequel di Sex and The City e le origini della storia di Freccia Verde.

Basato dal romanzo di Candace BushnellThe Carrie Diaries ritrae una più giovane Carrie Bradshaw (AnnaSophia Robb) nel pieno degli anni Ottanta, che si pone le prime domande sull’amore, sul sesso, sull’amicizia e sulla famiglia mentre esplora i diversi mondi del liceo e di Manhattan. Bushnell e Josh Schwartz (Gossip Girl) fanno da produttori esecutivi a questa nuova serie ideata da Stephanie Savage, Len Goldstein e Amy Harris (già scrittrice della sceneggiatura di Sex and The City). Questo nuovo prodotto vedrà anche la presenza di altri attori co-protagonisti quali Stefania OwenAustin Butler (Switched at Birth), Matt LetscherBrendan Dooling, Freema Agyeman, Katie Findlay, Chloe Bridges ed Ellen Wong.

In ArrowStephen Amell (per intenderci il paramedico Scott nell’ultima serie di Private Practice ndr.) interpreta un supereroe della DC ComicsFreccia Verde, in questa moderna rielaborazione delle leggendarie avventure dell’arciere. Greg Berlanti (Brothers and Sisters) e Marc Guggenheim faranno da produttori esecutivi insieme ad Andrew Kreisberg (The Vampire Diaries). Altri attori co-protagonisti sono Katie Cassidy, Willa Holland,David Ramsey, Paul Blackthorne, Jamey Sheridan, Colin Donnell e Susanna Thompson.

Continua a leggere

NBC e FOX: News dai network americani per il palinsesto 2012-13

Il canale statunitense NBC ha rilasciato i primi trailer delle undici nuove serie previste per il palinsesto 2012-13.

Tra i quattro ‘drama’ sono presenti un thriller di J.J.Abrams in collaborazione con Eric Kripke (Supernatural) – Revolution – che mostra al pubblico cosa può accadere in un mondo in cui l’elettricità cessa all’improvviso di funzionare, uno sui vigili del fuoco – Chicago Fire – dell’ideatore di Law & Order SVU Dick Wolf, e un moderno riadattamento di Dr. Jekyll e Mr. Hyde – Do No Harm.

Il network sembra però puntare più in alto con le commedie: tra queste vanno menzionate una su una famiglia gay – The New Normal – dal creatore di Glee Ryan Murphy; una sui lavori svolti alla Casa Bianca – 1600 Penn – e quindi sulla famiglia del Presidente (che viene impersonato da Bill Pullman); infine una che prevede la reunion tra l’attore Matthew Perry e l’autore Scott Silveri i quali, dopo aver lavorato insieme in Friends, presentano al pubblico Go On.

Continua a leggere

Gli Infedeli (2012)

Ricordate il Jean Dujardin di The Artist? Ecco, scordatevelo. L’attore con la commedia francese Gli Infedeli ha fatto molto parlare di sé: mostra un suo lato tutto nuovo, e dimostra per l’ennesima volta di sapere il fatto suo in campo recitativo. Il film, uscito nelle sale italiane il 4 maggio, vede Dujardin affiancato da un compagno d’avventure, Lellouche, ed è strutturato in vari episodi diretti da diversi registi.

Continua a leggere

Azzarrello & Bermejo – Joker

Batman: Joker

di Brian Azzarello, Lee Bermejo,

Mick Gray e Patricia Mulvihill.

Rw Edizioni – Lion

ISBN 978-88-66910-48-0

16,8×25,7, C, 128 pp, col.

€ 14,95

“La notizia, appena giunta, si è diffusa dai vicoli più bui fino ai circoli sociali, dalle stanze in cui si può comprare ogni cosa, fino ai confessionali dove viene scontato ogni peccato. Si è diffusa come un incendio o, meglio, come una malattia. Ecco cos’è, una malattia che ha infettato Gotham e per la quale non c’è cura. Lui era una malattia e in qualche modo, con l’aiuto di Dio o del demonio – scegliete il veleno che preferite – aveva convinto i dottori che non era più malato. La notizia si è sparsa. Non conosco i particolari, non so ancora perchè, ma stavano rilasciando Joker dal manicomio di Arkham.”

https://i2.wp.com/creative.myspace.com/groups/_mcb/p/dc/joker/JOKER1-8copy.jpg

Continua a leggere