Bon Iver, Bon Iver, secondo me.

Il bello di Dicembre è che tutti ci trasformiamo un po’ in Rob di High Fedelity e ci sentiamo legittimati, consciamente o no, a stilare elenchi di tutte le cose che ci hanno circondato durante l’anno: momenti, viaggi, gatti, pettinature, pasti caldi… Insomma, le classifiche del Miglior Qualsiasi Cosa Duemilaeccetera si sprecano, e soprattutto, se si è ossessionati di musica, come Rob, quelle riguardanti i nuovi album. La mania del bilancio compulsivo colpisce web, tv, radio, e immancabilmente, s’insuinua come un tarlo nei nostri cervelli. Così non possiamo fare altro che compilare, anche noi, l’ennesima classifica delle migliori uscite discografiche dell’anno con una solennità tale da far invidiare persino il Padre Eterno.

Quindi, con questa stessa solennità, e tagliando corto, vi dico che per me il Miglior Album 2011 è (rullo di tamburi):

Bon Iver, Bon Iver

Continua a leggere

Annunci