The Killing Joke

Batman: The Killing Joke
Alan Moore & Brian Bolland
colori John Higgins
Planeta DeAgostini (Dc Comics)
ISBN-10: 0930289455
ISBN-13: 978-0930289454
10.2 x 6.6 x 0.1 inches
€ 9,95

https://i1.wp.com/i123.photobucket.com/albums/o309/cu_long_than/BKJHC-000-1.jpg

Ci sono due matti in manicomio, due matti che percorrono la stessa tenebrosa strada di follia ma in due modi differenti: chi tra i due la segue in modo corretto?

Arkham Asylum. Pioggia. Batman ha una missione quella sera, forse la più significativa della sua vita da vigilante oscuro: vuole sapere il perchè, vuole scoprire il motivo che unisce il suo destino a quello del Joker. Anche se il pipistrello una certezza ce l’ha; sa che la loro è una danza macabra quasi eterna, quasi infinita, dalla quale non si fermeranno mai…o si, ma c’è solo un modo…
Luna Park. Tramonto. Il Joker è nuovamente in libertà, più arrabbiato che mai. Vuole dimostrare qualcosa al mondo, vuole dimostrare qualcosa a Batman, vuole dimostrare qualcosa a se stesso. Rende paralitica Barbara Gordon, la rossa Batgirl che diventerà l’Oracolo dopo l’accaduto, e rapisce il padre, il retto Commissario Gordon.  Lo denuda, lo riduce ad essere strisciante e gli fa fare un viaggetto nel tunnel…si ma quale tunnel?!? La follia. Il suo scopo è dimostrare che “basta avere una giornata storta” e tutti, anche la persona più sapia, più corretta e razionale può cedere al dolce richiamo della pazzia.

https://sneakapeakblog.files.wordpress.com/2012/06/7.jpg?w=300

Ed è quest’ultima la vera protagonista della storia che, tra flashback del passato e del presente del nostro Re “Pagliaccio”, descrive la sua metamorfosi e il piacere che prova nel cullarsi nella sua psicosi, che “è un muro tra le allucinazioni e la realtà”. Ma non solo, dà anche un significato alle azioni dell’altro Re, il Re della notte, il pipistrello. Anche lui, attraverso “una giornata storta”, è riuscito a conoscere la pazzia, a farla diventare, a suo modo, la sua migliore amica contro la lotta al crimine. Come si conclude il tutto? Con la Barzelletta…
Barzelletta che il Joker racconta a Batman, spargendo lacrime, ma non di tristezza. Questo dopo che il vigilante ha promesso di aiutarlo, di salvarlo dall’abisso in cui è caduto. L’altro non vuole. E’ finito e fa l’unica cosa in cui riesce bene: ride, ride, ride. Presto pure Batman si unirà a queste risate, e abbracciati stabiliranno un unione di rispetto, che nonostante i futuri scontri, non si incrinerà.

http://taubeta.files.wordpress.com/2011/11/batman-killing-joke-2.jpg

The Killing Joke” è una graphic novel nata dalla mente brillante di Alan Moore e disegnata dalla strepitosa mano di Brian Bolland nel 1988. Il primo ha spesso criticato questa sua opera, l’ha definita: “Una storia fredda e senza anima”; ma in molti non siamo d’accordo. Io credo che sia l’apice di tutta la psicologia batmaniana, un vero trattato di follia e devastazione. E lo stesso senso di sfacelo interiore l’ho riscontrato nell’opera di Azzarello & Bermejo (che ho già recensito e potete trovare “qui”). Grazie a questo capolavoro scopriamo le origini del male supremo di Gotham: il Joker. E finalmente viene dato un senso all’intreccio e alla lotta tra i due protagonisti della città più ansiogena d’America. Entrambi sono consapevolmente folli a loro modo, e come tali si relazionano con il mondo non convenzionalmente;  mentre uno accetta con entusiassmo (fin troppo Ndr) il suo stato di follia, l’altro costringe la sua vita e il suo essere ad avere un senso più profondo.

Infine, non per nulla, questa graphic novel ha ispirato Tim Burton nel suo film “Batman”, regalando a tutti noi un calzante Jack Nicholson nel ruolo del Joker.

https://i1.wp.com/batmanimagesgallery.com/art/bolland5.jpg

Perciò, quando ti ritrovi avviato lungo binari difficili, diretto verso luoghi del tuo passato in cui le urla si fanno insopportbatibili, ricorda che c’è sempre la follia. La folla è l’uscita di sicurezza… Permette di farsi da parte e di richiudere la porta su tutte quelle cose terribili che ci sono successe. Di rinchiuderle… Per sempre“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...